Regione Lazio, recupero ticket sanitari non corrisposti: cosa fare

È in corso, da parte delle ASL della Regione Lazio, il recupero dei ticket sanitari non corrisposti per errate o inappropriate attestazioni di esenzione per reddito, relative alle prestazioni specialistiche e farmaceutiche degli anni 2011-2018.

L’attività di recupero si è resa necessaria dopo un controllo congiunto del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), del Ministero del Lavoro e del Ministero della Salute, per accertare la validità delle autocertificazioni presentate per attestare la posizione reddituale e lavorativa.

I cittadini che riceveranno la comunicazione relativa al recupero del ticket, al momento non dovranno eseguire pagamenti o presentare opposizioni. Data l’emergenza sanitaria in corso, la comunicazione ha lo scopo di interrompere i termini di prescrizione, cioè i termini entro cui la ASL può procedere alla richiesta degli importi da recuperare.

Al termine dello stato di emergenza dovuto alla pandemia sarà inviata una successiva comunicazione con le modalità di pagamento e per un’eventuale opposizione.
                                                                                             
Per conoscere il dettaglio delle prestazioni, consultare il sito di Salute Lazio alla sezione Servizi online, icona “Posizione Debitoria”,  accessibile con credenziali SPID.


Leave your comment